Professore di lingue straniere, è un giovane di 87 anni, vivace ed ottimista. Si è interessato di cinema sin da ragazzo. Ha registrato tutti i film visti dal 1939 nei vari locali cuneesi, ove ha imparato la tecnica proiezionista. Durante il periodo di studi universitari, ha frequentato lo stabilimento cinematografico FERT di Torino, imparando le tecniche di ripresa e montaggio. Contemporaneamente ha iniziato a scrivere sia su settimanali nazionali e locali articoli sul cinema che su riviste cinematografiche (tra cui “intermezzi” del regista E. Fecchi). Nel 1950 fu tra i fondatori del 1° Cineclub di Cuneo (con proiezioni al vecchio Lanteri), poi per 25 anni ebbe effettiva cura del Cineclub Auxilium dei Salesiani di Cuneo, con intervento di attori, registi, scrittori, con grande afflusso di pubblico. Nel contempo ha messo in pratica le tecniche di ripresa, per la realizzazione di film amatoriali su avvenimenti storici, come le inaugurazioni dei rifugi montani D.L.Bianco, Remondino, “Un paese che vuol vivere” Castelmagno 1973. Poi le riprese cinematografiche dei viaggi in Europa, Africa, Canada, Stati Uniti.

 

Curriculum