Il teatro di Eduardo

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Eduardo De Filippo, o più semplicemente Eduardo (Napoli, 24 maggio 1900–Roma, 31 ottobre 1984), attore, regista, sceneggiatore, drammaturgo, scrittore, filosofo e poeta è stato e rimane tuttora uno dei più importanti artisti italiani del Novecento, autore di numerose opere teatrali da lui stesso messe in scena e interpretate e, in seguito, tradotte e rappresentate da altri anche all’estero. Autore prolifico, lavorò anche nel cinema con gli stessi ruoli ricoperti nell’attività teatrale. Per i suoi meriti artistici e i contributi alla cultura, nel 1981, fu nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini e gli furono conferite due lauree honoris causa in Lettere dall’Università di Birmingham nel 1977 e dall’Università degli Studi di Roma La “Sapienza” nel 1980. Fu anche candidato per il Premio Nobel per la letteratura. Eduardo resta ancora oggi, assieme a Luigi Pirandello, Dario Fo e Carlo Goldoni, uno degli autori teatrali italiani più apprezzati e rappresentati all’estero. Dalla nascita come figlio illegittimo mai riconosciuto del grande attore Eduardo Scarpetta all’infanzia con la sorella Titina ed il fratello Peppino con cui costituirà il famoso trio del “teatro Umoristico De Filippo” che conquisterà negli anni ’30 del Novecento i pubblici di tutta Italia, cui seguirà la rottura col fratello e la costituzione della propria compagnia, capace di regalare al pubblico commedie come “Filumena Marturano”, “Napoli milionaria”, “Questi fantasmi”, la vita di Eduardo scorre come su un palcoscenico tra successi, amori, tragedie familiari che si ripercuotono e vengono riprese dalla sua intensa scrittura drammaturgica e dal suo rigore di grande regista.

RELATORE
Oscar BARILE

Torna in cima