Luigi Botta, che ha al suo attivo il volume «Sacco e Vanzetti: giustiziata la verità» del 1978, raccoglie da molti lustri materiale e documenti sul caso. Ha collegamenti con tutto il mondo ed il suo archivio personale conserva migliaia e migliaia di giornali, immagini, saggi, copie, cartacei e digitalizzati riguardanti i due italiani.