Lombardo di nascita , Claudio Novali è cresciuto alla scuola Chirurgica milanese , dove si è Laureato e specializzato nell’arte della Angiologia e della Chirurgia Vascolare e in seguito nella antica Università bolognese per specializzarsi in Cardiochirurgia . Dopo una prima esperienza clinica e di ricerca presso l’Università degli studi di Milano , poi è cresciuto professionalmente ,presso l’Ospedale di Busto Arsizio , dove ha contribuito alla nascita di uno dei centri di Chirurgia Vascolare più grandi d’Italia , dal 1996 è Primario della Divisione di Chirurgia Vascolare dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo e da diversi anni Coordinatore della Rete delle Chirurgie Vascolari del Piemonte per conto della SICVE e del Collprimvasc , dopo essere stato Presidente dei Primari del santa Croce e dei Primari Italiani Ospedalieri di Chirurgia Vascolare . Nel suo percorso formativo e operativo ha frequentato numerosi Centri di grande prestigio per il trattamento delle più importanti malattie vascolari in Europa ( Parigi , Amburgo , Barcellona ) e negli Stati Uniti ( Boston , New York, Houston ) . Chirurgo di grande esperienza, ha realizzato come primo operatore oltre 8000 interventi, la maggior parte dei quali nel campo della chirurgia ricostruttiva arteriosa nei distretti aortico, toracico e addominale, carotideo e periferico (arti inferiori). Ha competenze nella gestione diretta di procedure endovascolari in elezione ed urgenza con oltre 500 casi trattati in ambito aortico e periferico . Grazie alla sala Operatoria Ibrida è Centro di riferimento e Formazione nelle Procedure Complesse Endovascolari dell’arco aortico della Aorta Toracica e toraco-addominale . Coniugando perfettamente l’intraprendenza lombarda con il pragmatismo piemontese, Claudio Novali è stato promotore e artefice di numerose iniziative nel campo della ricerca e della divulgazione scientifica, sostenendo con impegno sia l’importanza del confronto continuo tra specialisti, sia la necessità di sensibilizzare la popolazione sull’adozione di corretti stili di vita e buone pratiche in tema di prevenzione salute. Tra le molte iniziative, si ricordano in particolare “Vivere nella Corsia” dedicato ai degenti ed ai loro familiari, il “Laboratorio delle Idee e dei Fatti”, il progetto della Regione Piemonte sulle carotidopatie extracraniche nella prevenzione dell’ictus, Corsi e Master di formazione e Informazione scientifica su aspetti