Livio Secco, nato a Torino nel 1958, residente a Cuneo dal 2005, è un grande appassionato di egittologia. Da dieci anni insegna Lingua egizia antica e scrittura geroglifica. Questa attività lo ha portato a pubblicare quello che è il primo e unico dizionario egizio – italiano del quale è appena uscita la terza edizione con la raccolta e traduzione di quattromila lemmi. A Rivoli Torinese, insieme alla D.ssa Cincotti Silvana, è tra i collaboratori che hanno realizzato una mostra egittologica, in corso, che vede mostrare al pubblico la ricostruzione a grandezza naturale della tomba di Pashedu, uno degli artigiani di Deir el Medina che costruirono le tombe faraoniche della Valle dei Re. Secco Livio ha curato la pubblicazione che traduce tutti i testi geroglifici della tomba. E’ inoltre un grande appassionato di storia militare della quale fa corsi specifici presso l’UniTre di Rivoli Torinese. Una derivazione specifica di questo interesse gli ha permesso di realizzare tutta una serie di conferenze sull’arte predata dall’antichità ad oggi. Negli anni scorsi ci aveva già presentato la distruzione del Museo di Bagdad avvenuta durante la III Guerra del Golfo.