Già professore di storia contemporanea all’Università degli studi di Torino, nonchè parlamentare per tre legislature e sindaco della sua città natale, Savigliano, si è sempre occupato, come storico, di personaggi e movimenti eccentrici rispetto alle principali correnti politico culturali del secolo, studiando sia gli eretici del partito socialista e comunista (Silone, Tasca, Rosselli, Salvemini), sia i precursori sconfitti all’interno della Chiesa (dal Romolo Murri del primo ‘900 a Arturo Paoli degli anni ’50). Con il suo Senza tradirsi, senza tradire. Silone e Tasca dal comunismo al socialismo cristiano, ha vinto il premio Acqui Storia del 2006. Al suo esordio in campo letterario, ha vinto il 1° premio al “Festival du premier roman” di Chambery con La ricevuta, migliore opera prima, in lingua italiana, del 2015. Attualmente è presidente della “Fondazione Polo del ‘900” di Torino e dell’Istituto storico per la resistenza e società contemporanea di Cuneo. Le sue più recenti pubblicazioni sono: S. Soave, Prendere Cristo sul serio. L’assillo cristiano di Ignazio Silone, la Cittadella, Perugia, 2016 e: S. Soave, Arturo Paoli, profeta in Vaticano (1949-1954), Dehoniane, Brescia, 2016.