BREXIT, un’occasione per una nuova Unione europea

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

C’è un modo sicuro per scoraggiare quanti speravano che Brexit fosse un’occasione per rilanciare l’Unione Europea: cercare di guadagnare tempo per far perdere slancio al sussulto di volontà riformatrice dalla quale dipende la rifondazione del progetto europeo. Non sorprende che questo sia il modo scelto dalla Gran Bretagna, da sempre maestra nell’ostacolare il processo di integrazione europea fin da quando ci stava dentro con un piede fuori e adesso che mira a starne fuori con un piede dentro. Purtroppo non sorprende nemmeno troppo che in questo la Gran Bretagna sia assecondata dalla Germania, non sostenuta dalla Francia e esplicitamente contrastata, per quello che può valere, dall’Italia. In questo gioco a quattro, dove gli altri Paesi UE si posizioneranno di volta in volta a seconda di loro specifici interessi, i principali contendenti hanno i loro buoni motivi per muoversi con tempistiche diverse. A cominciare dalla Gran Bretagna, chiaramente colta alla sprovvista dall’esito del referendum e corsa immediatamente ai ripari con un rapido cambio alla testa del governo per cercare di elaborare una strategia in vista della procedura di divorzio.

 

RELATORE: Franco CHITTOLINA

Torna in cima