Le 95 tesi di Lutero e l’inizio della Riforma 500 anni fa

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Era il 31 ottobre 1517 quando uno sconosciuto monaco di nome Martin Lutero con il semplice gesto di affiggere un documento al portale della cattedrale di Wittenberg, uno sperduto paese dell’alta Sassonia, scatenò una esplosione grandiosa di reazioni, dalle conseguenze impensabili. Quel gesto diede avvio alla separazione dalla Chiesa di Roma ed alla creazione di chiese cosiddette riformate, ferendo profondamente l’unità del Cristianesimo. Il problema era la vendita delle indulgenze, in relazione alla salvezza eterna, un tema allora molto sentito. Pubblicando le sue “95 tesi” Lutero non intendeva diffondere fra il popolo idee sovversive, non voleva contrapporsi e disobbedire al Papa di Roma, nè pensava di sollevare i principi contro l’imperatore: in una parola non voleva provocare uno scisma. In fondo la Riforma consiste in un ritorno ed una riscoperta delle certezze evangeliche, nulla di così rivoluzionario, ma che da allora ha prodotto un rovesciamento radicale dello “status quo”. Sono passati 500 anni, ma il messaggio consegnato da Lutero alla storia e ancora attuale, nonostante proprio lui si possa anche definire “uomo del Medioevo”!

 

RELATORE: Antonina GAZZERA

Torna in cima