Messa di Requiem di G.Verdi Una visione antidogmatica della morte e del Giudizio Universale

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Fu la morte di Alessandro Manzoni nel 1873 a Milano, che spinse Verdi a celebrare questa figura centrale della cultura italiana verso cui egli provava una sconfinata ammirazione. Il Requiem fu terminato il 10 aprile 1874 e la prima ebbe luogo, con esito trionfale, in occasione del primo anniversariodella scomparsa dello scrittore, nella chiesa di San Marco a Milano, sotto la direzione dello stesso Verdi. Ciò che trova espressione musicale e artistica nel Requiem è in prima linea il dolore per la caducità di tutte le cose umane, quindi la visione umana della morte, non la terrificante immagine dogmatica dell’Apocalisse come il testo della vendetta- utopia cattolica. Come per Mozart la mlorte non è per Verdi un’immagine terrificante, ma un’amica

RELATORE
Paolo MONNETTI

Torna in cima