I Polacchi a Cuneo nel 1862

Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

La nostra guerra risorgimentale è sempre andata di pari passo con le istanze e la lotta d’indipendenza della Polonia e dell’Ungheria, a tal punto che è legittimo parlare apertamente di vera e propria fratellanza d’armi tra i tre popoli. La Polonia, smembrata a più riprese a fine Settecento fra Russia, Prussia ed Austria, ha ricercato la via della libertà attraverso le sommosse del 1831, del 1848 e del 1863. Prima di quest’ultima, fu sperimentata la creazione di una scuola militare, con lo scopo di forgiare i giovani cadetti polacchi in vista della lotta di liberazione. Dopo un primo timido tentativo avvenuto a Parigi, l’embrione della scuola fu trasferito a Genova e successivamente a Cuneo, unico luogo in cui si può veramente parlare di Scuola Militare Polacca. Attraverso i ricordi di alcuni di questi allievi, opportunamente in traduzione, supportati dalla memoria tramandataci da De Amicis e dai giornali locali, è possibile ricostruire un quadro piacevole della Cuneo della metà dell’Ottocento, con aneddoti e curiosità varie, senza che esse possano inficiare l’importanza europea ed il ruolo storico che la città ebbe nel corso del 1862.

 

RELATORE:Roberto MARTELLI

Torna in cima